Wednesday, June 5, 2019

50 sfumature di (capello) grigio

Da qualche tempo, piano piano, i miei capelli bianchi iniziano a farsi sempre meno timidi. Crescono in numero, si fanno notare tra quelli castani, e... posso dirlo?

Li amo.

Proud of them, all of them


Questo è qualcosa che non avrei mai pensato di scrivere fino qualche anno fa. Mi piacciono, i miei capelli bianchi mi piacciono. Mi piace il loro colore, mi piace che diano movimento ai miei capelli, mi piace anche che siano un po' una carta di identità con su scritta la mia età, o circa. Mi piace anche giocare ad abbinare gli orecchini e la collana, di perle, perché mi sembra che risaltino di più, come il bordino degli occhiali.

Vogliono dire che sto invecchiando?! Ma bene. L'alternativa al diventare vecchi è molto peggiore e sono grata degli anni che passano e che ho vissuto. E se i miei capelli stanno lì a ricordarlo, non me ne dispiace.
Di nuovo, non avrei mai pensato di arrivare ad avere queste opinioni sull'ingrigire. Credevo che, come tutte le donne della mia famiglia e che mi circondavano, alla vista dei primi capelli bianchi, avrei fatto ricorso al colore. E invece - sono l'unica a pensarla così? - io mi sento vecchia e brutta se i capelli me li tingo.

Sicuramente in queste mie considerazioni gioca anche il fatto di vivere in Nord America, dove le donne che sposano il "go grey!" sono sempre di più, e non per disinteresse, ma per affermazione del fatto che si possa essere donne affascinanti, belle, curate anche con i capelli bianchi.
Grey is a color, not an age definition", dicono sempre più numerose le donne giovani che a 30 anni già hanno la testa grigia. E se poi sei bella come questa qui, non è difficile che gli altri siano d'accordo.




Ho colleghe di poco più vecchie di me, parliamo ancora intorno ai 40, completamente bianche. Una di loro ha capelli magnifici, candidi, perfetti. Da invidia.
È stato notando loro che ho iniziato a ripensare al modo in cui si guarda il capello grigio in una donna. Incredibile, no, come la rappresentazione dei modelli sia fondamentale nello strutturare le opinioni su noi stesse?

Su Instagram poi, mi si è aperto un mondo. Basta andare su profili come Grombre o guardare gli hashtags #gogrey #silversisters per scoprire una comunità di donne che vogliono educare ad un nuovo modo di guardare i capelli grigi e l'invecchiamento della donna. Perche' poi a questo si torna: al fatto che alla donna non è permesso invecchiare se vuole rimanere attraente, bella, affascinante.



A Natale, quando sono tornata in Italia, mia mamma ha notato i capelli grigi, qua e là, e mi ha chiesto cosa pensassi di fare. Gliel'ho detto:
"Non molto. Ne ho parlato con la mia parrucchiera e al limite farò dei colpi di sole leggeri per dare un po' più di movimento ai capelli, che non siano solo bicolor bianchi e neri come una scacchiera, e via via diminuiremo fino a quando i capelli bianchi saranno la maggioranza."
Mia mamma era sbalordita.
"Ma davvero tu ti vedresti, a 50 anni, tutta bianca?!"
Be', se tutta bianca volesse dire diventare come Grece Ghanem, firmo subito!


Però a questo punto, vorrei sapere la vostra opinione. Voi donne, e anche uomini, che leggete 'ste robe che ho scritto, come la pensate? Come la si pensa in Italia? Sono curiosa.

25 comments:

  1. Bellissimi i capelli grigi quando hai al massimo trent'anni e il viso non ha neanche un plissè , come le due prime foto...
    Ma quando sotto il viso è segnato, la pelle penzola e le rughe imperano c'è poco da fare, il tutto grida VECCHIA!!! Altro discorso se intendi fregartene altamente di come appari
    (io sono 50enne e mi tingo)
    Ciao
    Betty

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Betty. E anche se tutto grida "vecchia", che male c'e'? Perche' "vecchia" dovrebbe essere equivalente a "brutta"?! Perche' George Clooney, Richard Gere o Luca Argentero possono mostrare i segni del tempo e rimanere affascinanti e non essere considerati sciatti e invece le donne, quei segni li devono nascondere?!
      Perche' ci dovrebbe essere, per noi donne, l'associazione capello tinto=donna curata, capello bianco=te ne freghi di come appari?
      Questa nuova tendenza che vedo qui in molte donne va proprio contro quest'associazione: si', ci tengo al mio aspetto, mi curo, mi piaccio, anche con i miei segni del tempo. Anzi, quelli fanno parte di me e li valorizzo, perche' indicano esperienza, indicano sicurezza di se stesse, indicano maturita'. E' un altro modo di vedere le cose, no?
      D'altra parte, la nostra Anna Magnani era antesignana in questo, quando chiedeva ai truccatori di non toglierle le rughe. Ed era magnifica cosi'.
      Mia opinione personale...

      [Prova a farti un giro qui (https://www.instagram.com/grombre/?hl=fr-ca) e vedrai donne di tutte le eta' stupende, curate, e...grige]

      Delete
  2. A me è sempre piaciuto tingere i capelli e penso che continuerò a farlo fin quando lo troverò divertente e mi piacero'!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. E fai bene, se ti piace e lo trovi divertente! E se il risultato ti fa sentire bella!

      Delete
  3. ciao, io Ho iniziao ad avere i primi capelli bianchi molto presto, 24 o 25 anni. allora non ne sono stata felice ma non Li Ho mai tinti e non Li Ho tagliati. ora ne Ho 42, sono moltissimi e non mi disturbano quasi piu'. vivo in grecia e qua e' peggio Che in italia, mi guardano come se fossi matta, tutti a dirmi "dimostreresti 15 anni di meno se Li tingessi", puo' darsi, eh, peccato Che continuerei ad avere 42 🙄. per me e' anche una questione di onesta' intellettuale, se si vuole combattere il patriarcato non ci si puo' fare fregare dall'estetica dominante e maschilista, eheheh. mi piace pensare Che io sono bella o brutta a prescindere dai capelli grigi, Che ogni persona ha i suoi tempi e ritmi e splendori non incasellabili in fasce d'eta' e canoni immutabili. e ora vado a vedermi l'# grombre, oh.
    anna

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Anna. Che bella storia... Sono d'accordo. Anche perche' pensavo a quanto noi donne spesso commentiamo come ridicoli gli uomini che si tingono. C'e' davvero un modo diverso di vedere l'invecchiamento per l'uomo e la donna. Vai a vederti grombre, poi dimmi!

      Delete
  4. Allora il tuo post mi ha fatto riflettere.
    Io ho compiuto 41 anni a Gennaio. I primi capelli bianchi ho iniziato a notarli verso i 39 anni. Erano pochi, li strappavo e pensavo, A 40 anni inizierò a tingerli. I 40 anni sono arrivati ed i capelli bianchi erano ancora pochi, così la tintura è stata rimandata allo scoccare dei 41. I 41 sono scoccati, i capelli bianchi iniziano ad essere un po' più, io continuo a strapparli ma ho anche un po' cominciato a fregarmene (perché è difficile scovarli tutti, soprattutto quelli dietro). Avevo sempre pensato che prima o poi avrei dovuto iniziare a tingerli, ma più vado avanti e più rimando, semplicemente perché non ne ho voglia. Non è una dichiarazione di indipendenza, è pigrizia.
    Adesso il tuo post mi ha fatto prendere in considerazione l'opzione, che non mi era mai venuta in mente, di semplicemente non tingerli mai. Oh che sollievo all'idea!
    C'è anche da dire, però, che quelle in foto sono belle, truccate e vestite bene. Io non mi trucco e mi vesto comoda. Morale, credo che coi capelli bianchi sarò semplicemente molto sciatta.
    A meno che non inizi a vestirmi meglio. Chissà. O sarà la spinta, o chi se ne frega! In tutti i casi, grazie per questo post!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sono d'accordo che ci voglia una riflessione su se stesse, e l'eta' porta a questo. Ed e' una riflessione che a me piace fare, perche' porta a maggiore consapevolezza su se stesse.
      Fammi sapere cosa decidi di fare alla fine, con i tuoi capelli :)

      Delete
  5. Ho 53 anni, tingo regolarmente i capelli da circa 7 anni ma solo nell’ultimo anno i capelli bianchi sono aumentati tanto da farmi considerare il colore una necessità e non un vezzo.
    Sono in una fase particolare della mia vita dove sto prendendo consapevolezza del mio invecchiare: ho dovuto cambiare alcune abitudini, non sono ancora in menopausa ma il ciclo sta cambiando, l’energia è un bene prezioso da dosare con cura e i tempi di recupero sono più lenti. Non amo più il mio modo di vestire ma non ho ancora trovato la giusta alternativa. E anche per i capelli è così. Li tingo del mio colore naturale perché, al momento, non ho ancora trovato l’alternativa giusta che rifletta la nuova me. Per me è una questione intima: guardarmi allo specchio e riconoscermi. E sorridermi.
    E, a proposito di alternative, invecchiare resta l’opzione migliore :-)
    Do

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cara Do, come scrivevo sopra a Francesca, condivido in pieno il fatto che una certa eta' porti necessariamente a fare delle riflessioni su noi stesse. Ognuna poi arriva a conclusioni diverse, proprio perche' come dici giustamente tu, e' una questione intima. E come tale, ogni conclusione, che sia tingersi o no, deve essere rispettata. Ben venga il percorso di riflessione e consapevolezza. In bocca al lupo! Mi piacerebbe poi sapere dove queste riflessioni ti portano. Un abbraccio

      Delete
  6. Ho 53 anni, tingo regolarmente i capelli da circa 7 anni ma solo nell’ultimo anno i capelli bianchi sono aumentati tanto da farmi considerare il colore una necessità e non un vezzo.
    Sono in una fase particolare della mia vita dove sto prendendo consapevolezza del mio invecchiare: ho dovuto cambiare alcune abitudini, non sono ancora in menopausa ma il ciclo sta cambiando, l’energia è un bene prezioso da dosare con cura e i tempi di recupero sono più lenti. Non amo più il mio modo di vestire ma non ho ancora trovato la giusta alternativa. E anche per i capelli è così. Li tingo del mio colore naturale perché, al momento, non ho ancora trovato l’alternativa giusta che rifletta la nuova me. Per me è una questione intima: guardarmi allo specchio e riconoscermi. E sorridermi.
    E, a proposito di alternative, invecchiare resta l’opzione migliore :-)
    Do

    ReplyDelete
  7. Ho 39 anni ed iniziò e i capelli bianchi iniziano a vedersi qua e là. Ogni volta che vado da parrucchieri diversi dalla mia "storica", mi sento dire: che bel tipo di capello che hai, ma... cosa facciamo con questi capelli bianchi?!?!?!
    Molto candidamente rispondo che non mi sono mai tinta, neanche un colpo di sole, ed è anche per questo che i miei capelli sono ancora belli e non sfibrati, quindi non iniziero certo a farlo ora!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma poi appunto, non capisco l'accanimento contro i capelli bianchi. Se una ha i capelli belli, li ha belli comunque, indipendentemente dal colore!

      Delete
  8. ooooo bello questo spunto ! Giusto ieri sono rimasta a bocca aperta di fronte alla storica impiegata allo sportello in banca, da vent'anni una ragazza castana senza un particolare appeal estetico.. ieri sfoggiava ricci sale e pepe strepitosi, dimostrava 10 anni in meno ed era incantevole. Non ho nulla da dire contro la tinta (che non ho mai fatto grazie a un bel nero naturale a cui non voglio rinunciare fino a che dura) ma ora che il grigio avanza credo che lo curerò. Da 5 anni perdo i capelli ciclicamente a causa di chemioterapie ripetute e ho scoperto che mi piaccio con i capelli corti, che si può essere belle anche in modi inconsueti e credo che invecchiare (bene) sia un grande privilegio ed è veramente liberatorio potersi sentire belle senza condizionamenti

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Alessandra. Grazie mille per il tuo commento e la tua testimonianza. Non potrei essere piu' d'accordo: sentirsi belle anche in modo inconsueto e senza condizionamenti. Ma sentirsi belle! Um abbraccio!

      Delete
  9. Io non sono una femminista tipo quelle che bruciavano il reggiseno ma pretendo il rispetto di me donna come persona. Perciò da molto tempo ho rinunciato ai tacchi alti perché mi facevano male ai piedi: devo soffrire per sembrare più sexy o più bella? E chi lo dice che sia più bello un piede in posizione innaturale?. Quanto ai capelli, sono anziana ma ancora con pochi capelli bianchi che, però, spiccano bene fra la massa di capelli neri. Cosa faccio? Niente. Ho cominciato con la frase "se gli uomini vantano il fascino delle tempie brizzolate, perché noi donne non possiamo fare ugualmente?". Poi mi sono affezionata a quei ciuffetti bianchi, che sono me perché io non sono una ragazzina, inoltre danno luce al mio volto con la carnagione bianchissima sommerso da una massa nera. Io sono io totalmente così, anche con la mia non giovane età, e valgo per quello che sono e non per quello che potrei sembrare camuffandomi. Con questo mio modo di pormi ho già contagiato un paio di amiche, una sta cominciando a smettere di tingersi, l'altra non si tinge più da tempo e il suo viso è stupendamente illuminato dall'argento dei suoi capelli, da quando li ha naturali tutti le fanno un sacco di complimenti perché sta meglio di prima, anche se prima li tingeva del colore che aveva da giovane, ed è anziana anche lei. Pochi giorni fa sedevo in una sala dietro a molte donne: una di loro aveva i capelli argento che le arrivavano fin sulle spalle, ben curati e un po' inanellati. Era la testa di capelli più bella di tutte, le ho soppesate esteticamente a lungo, era stupenda. Poi l'ho vista in viso, avrà avuto una sessantina d'anni, né brutta né bella, curata, con questa corona di capelli che le oscillava intorno preziosa. Credo che noi donne siamo bravissime a porci degli obblighi e dei tabù che sono solo nella nostra testa e ce li imponiamo l'una all'altra togliendoci reciprocamente la libertà e l'orgoglio di essere ciò che veramente siamo. Un bel grigio o un bel bianco curati sono bellissimi come tutti gli altri colori naturali dei capelli e come lo sono, invece, raramente le tinte applicate sui capelli bianchi

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mirella, io il tuo commento lo vorrei copiare e incollare in un post a parte, da quanto e' bello. Hai detto tutto quello che c'era da dire, dieci volte meglio di come ho cercato di dirlo io. Hai reso perfettamente quell'idea li', del fatto che la bellezza sta anche nell'occhio di chi guarda: se ci abituiamo a guardare con occhio privo di condizionamenti (come diceva Alessandra sopra), scopriamo bellezze inaspettate e incantevoli anche nei segni del tempo che passa. Che va valorizzato e non nascosto.
      Grazie di cuore per le tue parole

      Delete
  10. Ciao, non ho mai commentato ma questo post mi chiama in causa...
    io ho cominciato ad avere la prima ciocca di capelli bianchi a 17 anni (!)
    E' una storia di famiglia: mia nonna (la mamma di mia mamma) la ricordo solo bianca (é morta giovane) e mia mamma era imbiancata molto presto ma faceva delle meches orrende per nascondere i capelli bianchi.
    E negli anni ho fatto di tutto: l'henné da ragazzina, poi le meches piu' o meno sofisticate e a partire dai 25 anni una tinta vera e propria (purtroppo convinta dai parrucchieri, che non avrei dovuto ascoltare) ma moooolti anni prima di vedere Meryl Streep nel Diavolo veste Prada sognavo e speravo di avere un caschetto di capelli bianchi per i miei 50 anni.
    Dopo 20 anni di tinture e misture, poco prima dei 45 anni e contro il parere di tutti, amiche , conoscenti, parruchiera e persino del marito, ho detto basta: ho fatto una coda di cavallo e sopportato una fase bicolore (orrenda!) per qualche mese, prima di tagliarli... l'anno prossimo festeggero' i miei primi 50 anni, e avro' il mio caschetto quasi completamente bianco che ho tanto sognato da ragazzina.
    Cosa é cambiato? il mio guardaroba (ci sono colori che non porto piu', altri che ho scoperto) e il mio taglio di capelli (piu' moderno) e la montatura degli occhiali.
    La gente -donne, ma anche mariti incuriositi, e tante ragazze, anche giovani- mi ferma per strada per chiedermi come ho fatto, se sono naturali, quanti anni ho, e non é curiosità malsana ma interesse vero.
    Le amiche si sono ravvedute (alcune anche scusate! mi ha fatto ridere il mio migliore amico, spagnolo, 50enne e bianco da tempo, la cui moglie di origine georgiana si tinge furiosamente ed é ancora oggi assolutamente contraria a questa mia scelta, che un giorno mi ha detto "abbandoni la corporazione e metti in evidenza che chi non ha i capelli bianchi mente, é per quello che dai fastidio") e qualcuna ha seguito il movimento; il marito se ne é fatto una ragione, anche perché ricevo molti complimenti.
    Quando incrocio un'altra Silver Sister c'é un sorriso di complicità, siamo sempre piu' numerose (io vivo a Ginevra, le cose cambiano pian piano) e quando l'anno scorso ho avuto la fortuna e il piacere di incontrare una delle mie scrittrici preferite, Tatiana de Rosnay, una chioma bellissima e immacolata alla quale ho pensato ogni giorno della mia fase bicolore (orrenda, lo ripeto!) l'ho ringraziata di aver "aperto la strada" nel mondo francofono (i suoi capelli sono stati spesso oggetto di discussione, ha spesso raccontato i dettagli della sua faase di ricrescita e il periodo "poivre et sel" che suo marito avva ribattezzato "poivre et sexe") e ci siamo fatte un selfie insieme :-)
    Io sono felicissima della mia scelta, e contrariamente a chi aveva predetto "sembrerai piu' vecchia" (stupidaggine a prescindere, perché invecchiare é comunque un privilegio) no, non solo non sembro piu' vecchia, anzi, sembro forse piu' giovane, o piu' moderna, o semplicemente svecchiata, in ogni caso il capello bianco illumina, e come dice la mia nuova parrucchiera (l'unica che mi abbia sostenuta quando l'ho incontrata durante la ricrescita) in realtà "abbiamo sulla testa il colore che piu' ci dona al viso".
    E come dice Mirella, raramente i capelli tinti sono belli quanto una chioma bianca o grigia al naturale...
    Innsmma, Silver Sisters for ever :-)
    Michela da Ginevra, 49 anni e piu' o meno la stessa chioma di Grece Ghanem!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Ginevra. Innanzitutto scusa per il mostruoso ritardo nella mia risposta al tuo commento. L'ho letto subito, poi pero' sono stata in giro e non ho piu' avuto modo di rispondere. Ma quanto mi ha fatto piacere! Non solo, mi ha ancora piu' rafforzato nelle mie intenzioni e quel commento del marito della tua amica poi, molto molto puntuale! Sono d'accordo sul fatto che il bianco magari non ringiovanisce (io tra l'altro non ho alcuna velleita' di sembrare piu' giovane, sto bene con i miei 41 anni vissuti e mostrati), ma secondo me rende piu' moderna.
      L'unico neo al tuo commento e' quello finale: se mi scrivi che hai la stessa chioma di Grece Ghanem, adesso mi hai messo una curiosita' enorme per vedere la tua testa! Foto!!

      Delete
    2. Ma vedi che sono rincoglionita?! Ti ho chiamato Ginevra!! Ciao Michela, scusa.

      Delete
  11. Ginevra é un nome bellissimo, non mi offendo ;-)
    Per la foto, non posso fare molto meglio di cosi' per il momento, ma questa rende l'idea --> https://ibb.co/4pCDdPf

    ReplyDelete
  12. E il famoso selfie con Tatiana de Rosnay --> https://ibb.co/GW1KvJN
    Silver sisters for ever, vai tranquilla, sarai bellissima :-)
    Michela da Ginevra

    ReplyDelete
    Replies
    1. Michela!!! Sei stupenda! Che taglio perfetto! Invidia pura... E il selfie con Tatiana de Rosnay e' puro Grrrl Power!
      (mai letto nulla di T. de Rosnay: devo cominciare?!)

      Delete
    2. Grazie, i complimenti fatti da una donna valgono doppio, anzi di piu' :-)

      P.S. Tatiana de Rosnay ha scritto libri bellissimi: non so se hai visto il film Sarah's Key con Kristin Scott Thomas (Elle s'appelait Sarah in francese e La chiave di Sarah in italiano) ma il libro da cui è tratto lo scenario é suo (tra l'altro scritto in inglese, Tatiana è bilingue ma ormai scrive soprattutto in inglese).
      Capelli bianchi a parte, è una donna "engagée" capace di prendere posizione riguardo a temi scomodi (Sarah's key ha svelato ai piu' la verità del rastrellamento del Velodromo d'Inverno, la piu' grossa retata e deportazione di massa del periodo nazista -compiuta dalla polizia francese- una vera macchia sulla coscienza della Francia seppur occupata, di cui nessuno ha ancora oggi molta voglia di parlare) e si occupa di un'associazione che accoglie giovani omosessuali che sono stati ripudiati dalle famiglie (immigrati, rifugiati, ma anche tanti giorvani francesi). Lei stessa ha un figlio omosessuale che ha avuto il coraggio di fare coming-out a 16 anni grazie all'intelligenza e all'amore della famiglia in cui à cresciuto.
      Tutto questo per dire che si, secondo me vale la pena di cominciare ;-)

      Delete